Facciamo che io ero un supereroe! di Emma AdBåge, Beisler Editore, 2021.

Quando Nils arriva all’asilo, trova solo Pia. Che rabbia, lui voleva divertirsi con Jocke a fare i Supereroi! I due cominciano comunque a giocare e Nils non ha dubbi: lui sarà Batman, mentre Pia una gattina. È molto più forte Batman, lo sanno tutti. È il più forte dell’universo.

Però Pia dà l’idea di divertirsi un mondo, assume un sacco di posizioni speciali e interessanti che solo i felini conoscono, non come il vecchio Batman…

Un’esaltazione vivida del gioco e della fantasia con illustrazioni impetuose e originali, che si allontanano anni luce da ammiccamenti o bamboleggiamenti. Un albo illustrato graffiante dalla felice freschezza narrativa.

Età di lettura: dai 4 anni

Di Emma AdBåge ho anche tradotto Il regalo per Beisler e La Buca e La Natura per Camelozampa.

Scrive Marina Petruzio nella sua recensione:

“Determinante il lavoro di traduzione nella restituzione linguistica non solo pedissequa nel significato ma perfettamente intonata all’infanzia, di chi sa altrettanto perfettamente quante vocali inserire per simulare un tono, quale l’espressione che la parola dona al viso anche se lo si può solo immaginare, quando uno dice all’altra adesso sei morta e per lei il gioco si ferma, quei dai a significare la noia e l’assurdo della situazione che gioca a tuo sfavore, quando il maiuscolo si fa perentorio o urlo. Determinante per l’ottima riuscita del libro e qui non c’è cedimento alcuno.”

Per leggere la recensione intera clicca qui

Acquistalo qui (link affiliato)

Emma AdBåge – © John Sandlund