Il regalo di Emma AdBåge, Beisler Editore, 2020.

Io e la mamma stiamo per andare alla festa di compleanno di Frej. Abbiamo comprato il regalo: un piccolo castello rosso, proprio come quello che ho io. Il mio però è verde. Verde, brutto, stupido e non mi piace più! Ma perché non gli abbiamo comprato il temperamatite sbrilluccicante? O il puzzle del gatto?

Il pensiero del castello rosso si fa assillante e rischia di rovinare la festa. Quando giunge il momento di aprire i regali, Frej scarta il castello rosso e la sua reazione, di colpo, cambia totalmente la prospettiva e l’esito della giornata.

Emma AdBåge​, illustratrice svedese tra le più brillanti e acute degli ultimi anni, si dimostra un’attenta esploratrice del mondo interiore dei bambini. ​Il regalo è un calibrato e divertente ritratto psicologico dell’infanzia, che viene raccontata in maniera credibile e spontanea, lontana da idealizzazioni e immagini stereotipate.

«Ho un’idea!» dico.
«Regaliamo il castello verde a Frej. E io mi tengo quello rosso!»

Ma la mamma non è d’accordo. «Non si può, hai scelto tu il castello rosso per Frej.» «Sì, ma quello era prima, quando il castello verde mi piaceva ancora!»

Un libro dallo sguardo lucido e spigliato, che prende sul serio le emozioni dei bambini e sottolinea ironicamente il lato più istintivo e irrazionale che governa i rapporti umani, compresi quelli di amicizia.

Età di lettura: dai 3 anni.

Acquistalo qui

Emma AdBåge
Presentazione di Il regalo su Dorothy e Alice