Strade – sindacato traduttori editoriali

Strade nasce come associazione senza scopo di lucro il 30 gennaio 2012, a seguito dell’esperienza maturata in otto anni di impegno sindacale come sezione tematica del Sindacato Nazionale Scrittori (SNS).
Nel dicembre 2012, Strade ha siglato un protocollo di intesa con Slc Cgil, stabilendo un reciproco patto di consultazione per tutte le tematiche inerenti alle azioni rivendicative e alle trattative contrattuali di settore. I risultati raggiunti grazie a questa collaborazione hanno convinto i soci di Strade a optare per la confluenza nel sindacato confederale.

Insieme a Slc, nel corso dei suoi primi quattro anni di attività Strade ha infatti aperto importanti tavoli di trattativa con gli editori, stilando piani di rientro per decine di traduttori in sofferenza e vigilando sulla loro attuazione. Di grande rilevanza anche l’accordo stipulato con Slc e Odei (l’Osservatorio degli editori indipendenti) sotto il segno delle buone pratiche per un’editoria sana, rispettosa di tutte le figure che producono contenuti – a cominciare dal traduttore. In Italia, una novità assoluta.

L’organigramma della sezione comprende:

Il coordinamento nazionale (Simone Aglan-Buttazzi, Anna Rusconi, Eva Valvo);
la squadra comunicazione (Cristina Popple; Alessandro Achilli, Simone Aglan-Buttazzi, Valentina Daniele, Ginevra Massari, Damiano Miraglia Raineri, Samanta K. Milton Knowles, Irene Sorrentino, Denise Silvestri, Eva Valvo);
il gruppo consulenza contrattuale (Elisa Comito; Pamela Cologna, Tiziana La Cecilia);
la consulenza fiscale (Sandra Biondo);
la nostra rappresentante presso il CEATL, Eva Valvo;

la nostra rappresentante presso Insieme Salute, Claudia Marinelli;
i nostri rappresentanti presso la Casa delle Traduzioni, Ilaria Piperno e Daniele Petruccioli;
le nostre rappresentanti presso il Laboratorio Formentini, Marina Beretta, Laura Cangemi, Loredana Serratore.

L’associazione culturale StradeLab

All’attività sindacale della sezione si affiancano, a partire dal 2017, le iniziative culturali curate e sostenute dall’associazione StradeLab nell’ambito della formazione permanente e della diffusione della cultura libraria. StradeLab partecipa a programmi internazionali di formazione in rete con vari enti stranieri fra cui il Deutscher Übersetzerfonds (D), Pro Helvetia, (CH), ATLAS (F), Danish Arts Foundation (DK),Icelandic Literature Center (IS), Norla (N), Swedish Arts Council (S). Dal 2015 è partner di Laboratorio italiano, programma promosso dalla Casa dei traduttori Looren (CH). Insieme ad AITI, organizza il TableT presso il Laboratorio Formentini di Milano. Nel 2020 ha inaugurato un programma di mentorato rivolto alle traduttrici e ai traduttori esordienti. È presente nelle più importanti fiere librarie come Più Libri Più Liberi (Roma), Book Pride (Milano), Bologna Children’s Book Fair, Una marina di libri (Palermo). È partner del Festival delle letterature migranti (Palermo) e del festival internazionale di poesia Voci lontane, voci sorelle (Firenze). È socia di Ibby Italia, International Board on Book for Young People. È nel comitato scientifico della Casa delle traduzioni di Roma. È nella commissione Premi Nazionali per la Traduzione, conferiti dal Ministero per i beni e le attività culturali.

Segreteria: Samanta K. Milton Knowles, Marina Pugliano, Eva Valvo.

Collegio dei Garanti: Elisa Caligiana, Leah Janeczko, Barbara Teresi.

Gestione iscritti: Giovanna Targia

Tesoreria: Luca Vaccari

Maggiori informazioni sul sindacato le trovate qui

Qui invece trovate informazioni sul tesseramento, sull’iscrizione all’associazione culturale, sulla mutua convenzionata e lo strumento di ricerca “Trova un traduttore“, database di traduttori editoriali di moltissime combinazioni linguistiche.