Girls di Jessica Schiefauer, Giangiacomo Feltrinelli Editore, 2016.

Durante il giorno ragazze vulnerabili, corpi osservati. Durante la notte ragazzi anonimi, occhi che osservano. Un romanzo di formazione in cui il corpo è un campo di battaglia, e la virilità una droga. Una folgorante storia contemporanea, spietata e poetica, che parla di amore, morte e rinascita.

Kim, Momo e Bella, quattordici anni, sono inseparabili. Durante uno dei loro ritrovi serali nella meravigliosa serra di Bella, le tre ragazze assaggiano il nettare di una misteriosa pianta e succede l’incredibile: i loro corpi si trasformano, perdono le forme femminili, diventano quelli di tre ragazzi. Maschi. Spaventate ed elettrizzate, Kim, Momo e Bella si precipitano fuori e corrono nella notte, sperimentando una sensazione mai provata prima: in questi loro nuovi corpi, non sono più oggetto di scherno e di desiderio; nessuno fischia o lancia commenti al loro indirizzo. Sono quasi invisibili: libere e forti. Per un po’ le tre amiche conducono un’eccitante doppia vita: di giorno, nei loro corpi femminili, subiscono le attenzioni verbali e fisiche dei compagni; di notte, nei loro corpi virili, frequentano una gang di teppisti incontrata nel parco. Mentre però Momo e Bella abbandonano presto il gioco, Kim non può più farne a meno… Età di lettura: dai 14 anni.

Acquistalo qui

Jessica Schiefauer